© Plexus Management Systems s.r.l.  -  Sede legale e operativa: Via Paolo Veronese, 216/5 - 10148 Torino - Tel.: 011 5681954 - Fax: 011 734727  -  Partita IVA: 09483640018

Problem Solving e 8D (settore aerospace)
Codice: C22

 

Obiettivo e contenuti: come noto la norma UNI EN 9100 in merito alla gestione delle azioni correttive richiede che: L'organizzazione deve intraprendere azioni per eliminare le cause delle non conformità, al fine di prevenirne la ripetizione. Le azioni correttive devono essere appropriate agli effetti delle non conformità riscontrate.
Deve essere predisposta una procedura documentata che definisca i requisiti per:
a) riesaminare le non conformità (compresi i reclami del cliente);
b) individuare le cause delle non conformità;
c) valutare l'esigenza di azioni per assicurare che le non conformità non si ripetano;
d) determinare ed effettuare le azioni necessarie;
e) registrare (vedere punto 4.2.4) i risultati delle azioni effettuate;
f) esaminare l'efficacia delle azioni correttive effettuate;
g) trasferire la richiesta di azione correttiva al fornitore, qualora venga accertato che il fornitore è responsabile della non conformità stessa;
h) prendere specifici provvedimenti quando le azioni correttive non vengono portate a termine nei tempi previsti e/o in modo efficace; e
i) determinare l’esistenza di altri prodotti non conformi, sulla base delle cause delle non conformità, e intraprendere ulteriori azioni, quando richiesto.

La gestione dell’attività di risoluzione dei problemi e di miglioramento coinvolge tutte le attività aziendali all’interno dei rispettivi processi e richiede l’utilizzo di strumenti operativi appropriati, che permettano il monitoraggio dello stato di avanzamento grazie a chiari indicatori dei risultati ottenuti.
Dopo aver definito le fasi logiche elementari comuni utili a tutte le attività secondo l’approccio PDCA (Plan – Do – Check - Act), il percorso di risoluzione dei problemi viene presentato, applicato ad un caso studio, utilizzando il modello 8D, ormai largamente diffuso in ambito industriale, e utilizzando le tecniche di problem solving ad esso correlate nelle sue 9 fasi:
0 - Notifica del problema e avvio immediato di azioni di contenimento
1 - Costituzione del gruppo
2 - Descrizione del problema
3 - Azione intrapresa (provvisoria, contenimento)
4 - Analisi delle cause radice
5 - Azione intrapresa (permanente)
6 - Verifica efficacia dell’azione
7 - Prevenzione
8 - Complimentarsi con il gruppo

Durante il corso saranno esaminati i principali strumenti di Problem solving che rendono efficace l'anaisi della causa radice:
- Diagramma di Flusso
- SIPOC (Supplier Input Process Output Customer)
- 5 perché
- Brainstorming
- Diagramma Causa / Effetto (Ishikawa)
- Pianificazione e monitoraggio della messa in atto
- Tecniche di validazione dell’azione correttiva

 

Destinatari: tutte le funzioni aziendali

Durata: 2 giorni

Costo: € 600,00 + I.V.A.